Tibir

(alc. 7 % vol. circa)

IGA.
Nel bicchiere (consigliato un flûte da spumante) appare dorata, limpida, con riflessi mielati.
Il frutto dona grande complessità: si avvertono note minerali, di idrocarburi, mielate (acacia), floreali (geranio, rosa), di frutta a pasta bianca (melone, pera, pesca). In bocca l’alcol conferisce calore, rotondità, supportato da elevata gasatura e da un finale secco, pulito, con una chiusura lievemente erbacea. Elegante, raffinata, ruffiana e…pericolosa.

Abbinamenti suggeritiformaggi stagionati (anche erborinati), lardo, salame cotto, fritto misto, costolette di agnello.